Responsabilità civile – risarcimento danni – responsabilità medica

Cass. civ., 15 marzo 2024 n. 7074  Nella ipotesi in cui il paziente alleghi di aver subìto danni in conseguenza di una attività svolta dal medico (eventualmente, ma non necessariamente, sulla base di un vincolo di dipendenza con la struttura sanitaria) in esecuzione della prestazione che forma oggetto del rapporto obbligatorio tra quest’ultima e il paziente, tanto la responsabilità...

Proprietà – Diritti reali – Distanze

Cass. civ., 21 marzo 2024 n. 7604  I balconi di un appartamento rientrano nel calcolo delle distanze. Sono esclusi dal calcolo delle distanze solo gli sporti con funzione meramente ornamentale, di rifinitura o accessoria (per esempio le mensole, i cornicioni, le canalizzazioni di gronda e simili) e non le sporgenze degli edifici che hanno particolari proporzioni, come i balconi, costituite...

Sentenza n. 4835 del 16/02/2023

Sentenza n. 4835 del 16/02/2023 Materia: Processo civile Oggetto: Documenti prodotti con modalità telematiche o in formato cartaceo - Efficacia limitata al singolo grado di giudizio - Esclusione - Conseguenze - Valutazione da parte del giudice di appello - Allegazione delle ragioni di rilevanza - Necessità - Documenti non più disponibili - Esame - Limiti e condizioni.Le Sezioni Unite Civili,...

CORTE DI CASSAZIONE A SEZIONI UNITE n. 13143 del 27/04/2022 

pronunciando su questioni di massima di particolare importanza, hanno affermato i seguenti principi di diritto:- ai fini della responsabilità solidale di cui all’art. 2055, comma 1, c.c., norma sulla causalità materiale integrata nel senso dell’art. 41 c.p., è richiesto solo che il fatto dannoso sia imputabile a più persone, ancorché le condotte lesive siano fra loro autonome e siano...

Cassazione SS.UU. n. 3086/2022

SI SEGNALA LA RECENTE SENTENZA DELLA CORTE DI CASSAZIONE A SEZIONI UNITE n. 3086 del 01/02/2022 in cui, pronunciando su questioni di massima di particolare importanza, hanno affermato che in materia di consulenza tecnica d'ufficio, il consulente nominato dal giudice, nei limiti delle indagini commessegli e nell'osservanza del contraddittorio delle parti, può:- accertare tutti i fatti...

CASS. SSUU N. 927 DEL 13/01/2022:

Le Sezioni Unite, pronunciando su questione di massima e di particolare importanza, hanno affermato che, nel caso in cui l’opposizione a decreto ingiuntivo, concesso in materia di locazione di immobili urbani soggetta al rito speciale di cui all’art. 447-bis c.p.c., sia erroneamente proposta con citazione, anziché con ricorso, non opera la disciplina di mutamento del rito di cui all’art....

CASS. SSUU N. 758 DEL 12/01/2022:

Le Sezioni Unite, pronunciando su questione di massima e di particolare importanza, hanno affermato che nei procedimenti “semplificati” disciplinati dal d.lgs. n. 150 del 2011, nel caso in cui l’atto introduttivo sia proposto con citazione, anziché con ricorso, il procedimento - a norma dell’art. 4 dello stesso decreto - è correttamente instaurato se la citazione sia notificata...

Opposizione a decreto ingiuntivo per onorari ed altre spettanze dovuti dal cliente al difensore e individuazione del regime impugnatorio

Cassazione civile, sez. VI, 27 Settembre 2021, n. 26083. Pres. Lombardo. Est. Fortunato. Avvocato - Opposizione a decreto ingiuntivo ex art. 14 del d.lgs. n. 150 del 2011 - Provvedimento conclusivo - Regime impugnatorio - Individuazione - Criterio della forma consapevolmente adottata dal giudice - Applicazione - Fattispecie In tema di opposizione a decreto ingiuntivo per onorari ed altre...

Fallimento: riassunzione

Le Sezioni Unite civili, pronunciando su questione di massima di particolare importanza, oggetto di discordanti pronunce di legittimità, ha affermato il seguente principio:In caso di apertura del fallimento, ferma l’automatica interruzione del processo (con oggetto i rapporti di diritto patrimoniale) che ne deriva ai sensi dell’art. 43, comma 3, l. fall., il termine per la relativa...

Il danno parentale non va liquidato con le tabelle milanesi

Al fine di garantire non solo un'adeguata valutazione delle circostanze del caso concreto, ma anche l'uniformità di giudizio a fronte di casi analoghi, il danno da perdita del rapporto parentale deve essere liquidato seguendo una tabella basata sul sistema a punti, che preveda, oltre l'adozione del criterio a punto, l'estrazione del valore medio del punto dai precedenti, la modularità e...